Riciclare o non riciclare, questo è il problema

TESI
Riciclare è bello, riduci la produzione di CO2 per lo smaltimento o il riciclo industriale e dai nuova vita agli oggetti e ai materiali di recupero, apri le porte alla tua creatività e alla fantasia, risparmi sui regali creandoli tu, usi in modo costruttivo il tuo tempo.

ANTITESI
Ma se i materiali di recupero possono essere completamente o in parte riciclabili tramite le industrie, tu fai più o meno danno se dai loro una nuova vita assemblandoli magari con colori sintetici e colle? Non stai soltanto creando qualcosa di ancor meno smaltibile, posticipandone la via per l’inceneritore a qualche anno più avanti?

SINTESI
Il riciclo di rifiuti e materiali per creare nuovi oggetti ha senso solo se:
– il materiale non è riciclabile già in principio
– e non si può riparare
– l’impiego di vernici e colle e altri materiali non costa (all’ambiente e al portafoglio) notevolmente più dello smaltimento da parte delle aziende che gestiscono i rifiuti (vetro, carta, tetrapak, alcuni tipi di plastica, alluminio ecc.)
– rappresenta un grande risparmio rispetto all’acquisto di un oggetto nuovo o usato
– ha scopi artistici (o estremamente utilistici): l’arte si presta all’uso di qualsiasi materiale perché punta a conservarsi immutata nel tempo.

Come la pensate?

Come ti riciclo il tetrapak: la tenda scacciamosche

Chi beve latte e succhi di frutta, sa quanto sia ancora sommaria l’informazione sul riciclo del tetrapak. Ci sono aziende che si occupano del suo riuso in modo utile creativo, producendo fazzoletti, panno carta, carta igienica, articoli di cancelleria, ma anche artisti e associazioni che danno libero sfogo alla fantasia.

Purtroppo però non in tutti i paesi d’Europa e soprattutto quelli con una debole identità ecologica, ne è del tutto chiaro o diffuso il concetto di riciclo: è di plastica o di metallo? a seconda della città viene gettato in bidoni differenti? e dei tappi che si fa? va lavato e schiacciato e separato? e se questo non viene fatto dai cittadini, viene ugualmente riciclato?

Leggi tutto “Come ti riciclo il tetrapak: la tenda scacciamosche”

Del jeans non si butta via niente

Mi appresto in questo post a mostrarvi i miei mostri, ovvero modeste creazioni grottesche andanti, a cui però sono irrimediabilmente affezionata, pezzo dopo pezzo.

Tempo addietro vi parlai di un certo tipo di jeans davvero fighi, prodotti a basso impatto ambientale con l’uso di energie rinnovabili eccetera, che a un certo punto della loro vita hanno di strapparsi sul culo più e più volte, e così ho dovuto rinunciare al mio bel paio di pantaloni alla eco-moda per trasformarli in innumerevoli piccole creazioni cucite con la mia fantastica macchina da cucire nuova fiammante!

Leggi tutto “Del jeans non si butta via niente”

Storia di una borsa da palestra

Dove trovo una borsa da palestra per le trasferte e gli allenamenti di capoeira?
Ma su Pinterest, naturalmente! A costo zero e con tanto divertimento e ingegno, ecco una borsa da palestra che ho fatto io con le mie manine, con l’aiuto di Mama e di un tutorial, in una splendida domenica pomeriggio d’estate.
Quella che vedete qui sotto è l’esempio usato per fare la mia, che è molto più bella, YUMM se ci penso!! :-)
Leggi tutto “Storia di una borsa da palestra”