No Impact Day, dal 7 novembre 2011

Credi che il cambiamento sia possibile a partire da ognuno di noi? Credi che una vita a impatto zero sia impossibile, ma che ridurre l’impatto sia estremamente necessario?
Stai già sperimentando pratiche per la riduzione dell’impatto e il cambiamento degli stili di vita?

Dal 7 novembre 2011 potrai raccontare la tua giornata a basso impatto e partecipare al primo esperimento collettivo per una cultura della riduzione dell’impatto ambientale.

Macrotizonzero.it

Rimedi e trucchi naturali

Mi stavo spalmando un attimo fa del burro di karitè sulle labbra con una goccia letale di olio essenziale di tea tree (a causa di un incipiente herpes), e ho realizzato che in questa vita a impatto 1 sto usando molto spesso prodotti naturali sia per la cura del corpo che per la cosmesi, e ne sono particolarmente orgogliosa. Non tutti i prodotti sono vegani né a km0 ma il miele che uso proviene da arnie biodinamiche e gli altri ingredienti sono biologici.

Leggi tutto “Rimedi e trucchi naturali”

La casa ecologica Bovisa 90

Bovisa 90 - La Casa Ecologica

Sabato mattina ho visitato la casa ecologica Bovisa 90, a poche centinaia di metri da dove vivo io. L’occasione era il suo decimo anniversario, e il ventesimo dalla nascita del progetto.

La casa è costituita da due palazzi di sei piani ideati per essere quanto più ecosostenibili, dotati di pannelli solari, di ampie vetrate alle finestre, di un grande parco per i bambini e due sale riunioni dove condividere la socialità.
Leggi tutto “La casa ecologica Bovisa 90”

Ho il blocco creativo

Da quando ho cominciato a tenere da parte materiali per un po’ di sano riciclo creativo, ho un incredibile, immenso e insormontabile blocco creativo.

Ho scatole intere piene di rotoli di carta igienica, di tappi di metallo e sughero, mazzi di involucri delle bustine del tè, cartoni e cartoncini, barattoli, vaschette, ciotoline e contenitori, tutta roba che normalmente finirebbe in discarica o nella differenziata, ma che da quattro mesi e più sto accumulando sperando, un giorno, di trovare un perché.

Spessissimo sfoglio libri o siti dove il riciclo creativo è l’arte più variegata, con giocattoli per bambini e accessori per la casa, gioielli e utensili che popolano il web come veri capolavori.

E pure io, qualche volta, ho contribuito col mio estro ecocreativo e riciclone. Ma che fine ha fatto tutta la mia fantasia?

Leggi tutto “Ho il blocco creativo”

Voglio riprovarci con Chilopesa.it

Dal primo maggio ho ricominciato a pesare i miei rifiuti per giocare ancora con Chi lo pesa.
Dividerò umido (che andrà nella compostiera) e metallo da carta e cartone, vetro, plastica, indifferenziato e peserò tutto quanto, per capire i miei sprechi e progettare una ulteriore decrescita.
Sono ancora troppi i cartoni e il vetro che getto o accumulo. Le vaschette, i sacchettini, le retine, le buste, aiuto!

Leggi tutto “Voglio riprovarci con Chilopesa.it”

Mister Muscolazzi, adieu

Ehh...

Puoi chiamarlo come ti pare, Cascata del Niagara, Mister Muscolazzi, SturaFacile, sta di fatto che è veleno e che ogni volta che i tuoi tubi di scarico si otturano di capelli e di schifo, tu butti giù della roba tossica che se tieni la faccia sopra mentre versi l’acqua bollente, rischi di bruciarti le mucose dei polmoni e di diventare cieco, che va a inquinare l’acqua (non ho gli ingredienti da elencarvi qui a disposizione, ma ditemeli voi, per favore) e chissà in che modo tornerà da te: nel piatto? nel tuo bicchiere? sulla tua pelle mentre nuoti o ti lavi?

Leggi tutto “Mister Muscolazzi, adieu”

La musica delle pulizie di primavera

kidagar - kika wifi

Parliamo di pulizie di primavera.
Certo non vi interesserà più di tanto sapere quante volte ho salito e disceso la scala per raggiungere gli scatoloni sopra l’armadio e piegare vestiti, riporli, per poi riportarli su.

Però vi sentirete meno soli a sapere che anche io soffro gli sbattimenti casalinghi, e vorrei sempre più avere una casa minimal, come il tizio che vive con cento cose.

Comunque, quello che voglio suggerirvi oggi è di giocare con la musica per rendere più liete le ore di mestieri faticosi e improbi, seppur rispettosi dell’ambiente.

La musica la possiamo ascoltare in mille occasioni, e ci accompagna tutta la vita.
YouTube, lo sappiamo, permette di creare delle playlist come quando facevamo le compilation su musicassette e poi su cd. Uguale.
Così ho proposto a un po’ di amici blogger di creare una playlist con le loro musiche preferite per sgomberare, spazzare, amarsi, ovviamente in modo ecologico.

Ecco quindi che nella colonna qui a destra trovate il contributo di tre di loro, per ora, e qui cito parte della bella mail che @deadmanwriting mi ha scritto per accompagnare la sua compilation troppo rock! :-P

[grazie Zazza, grazie Lindalov e  Antonio Patti Ldf]

Leggi tutto “La musica delle pulizie di primavera”