Un salto in India

Dentro un unico viaggio si possono compiere innumerevoli altri viaggi, io credo.
Anche se per breve tempo, durante questa avventura di due settimane credo che diversi piani della mia coscienza https://www.acheterviagrafr24.com/achat-viagra-en-ligne-suisse/ siano stati toccati, compresa quella ambientale.
Continue reading

`Share the ideas you like`

GreenKika turista va in agriturismo [EDIT] posticipato causa maltempo

Qualche tempo fa Dietor Cuor di Stevia mi ha regalato un weekend lungo in un agriturismo da scegliere nella lista dello SmartBox “4 giorni fuori dal mondo”. 
Ne ho scelto uno in Liguria, che si chiama Le Sorgenti del Gromolo, e dal 22 al 25 novembre potrò farmi una gita autunnale in mezzo alla natura incolta e selvaggia, e se avrò fortuna potrò anche imbattermi in una Salamandra Pezzata, propria di quelle zone.

Continue reading

`Share the ideas you like`

Ela quere limpar o mundo OVVERO buone vacanze a impatto 1

Ci sono cose che faccio solo quando sono sola, che non condivido con nessuno, un po’ per vergogna, un po’ per auto-gelosia, se esiste. Il che va bene, dato che nella mia vita online non ho mancato mai di sharare contenuti, pensieri e soprattutto fotografie con mio (e forse solo mio) grande divertimento.
Continue reading

`Share the ideas you like`

#salvaiciclisti anche tu!

A me mi piace andare in bicicletta, mi piace attraversare i parchi anche quando fa freddo, mi piace quando ha le ruote belle gonfie e scivola via veloce, e mi piace quando è carica di spese o di fiori.

Continue reading

`Share the ideas you like`

La via dell’amore (per l’ambiente): Manarola-Riomaggiore [Cinque Terre]


Dopo Manarola la via dell’amore, fino a Riomaggiore, ultima delle meravigliose Cinque Terre.
All’ingresso della passeggiata, una rete metallica coperta di cuori fatti con cordini, stringhe di scarpe, cavi degli auricolari, e bigliettini annodati con messaggi d’amore e lucchetti a go-go.

Abbastanza romantico, nella sua bruttezza.

Continue reading

`Share the ideas you like`

Pellegrine verdi: Vernazza-Corniglia-Manarola [Cinque Terre]


Decidiamo di gustare Corniglia solo di passaggio, per fare il bagno alla spiaggia di Guvano e cercare posto per dormire a Manarola.
Così prendiamo di nuovo il sentiero, più breve ma più complesso, che sale molto in altura e dona una vista spettacolare, ma i nostri polpacci e ginocchi cominciano a lamentarsi.

Continue reading

`Share the ideas you like`

Perché noi facciamo il viaggio ecologico: Monterosso-Vernazza [Cinque Terre]

Siamo partite in tre alla volta delle Cinque Terre, di mattina. In treno da Milano, la prima tappa è Monterosso.

Il tempo di arrivare, sgranchirci le gambe, mangiare una focaccia sotto la stazione e riempire le borracce e ci incamminiamo verso Vernazza.
Continue reading

`Share the ideas you like`

Organizzare un viaggio green

185/365 in the morning light

Per organizzare un viaggio, un qualsiasi viaggio, bisogna considerare due aspetti: quello della novità e quello della consuetudine.
Quando si viaggia non si abbandona totalmente se stessi, le proprie abitudini, i valori. Ma neppure si resta uguali a prima di partire, se pensiamo che un viaggio è stimolo, scoperta, apprendimento. Che si viaggi in compagnia o soli, si impara a conoscere un po’ di più il sé e l’altro, così come si conoscono nuove culture, modi di pensare e di vivere e così via.
Continue reading

`Share the ideas you like`

Elogio della saponetta

Secondo me non ci avevate mai pensato, e se ci avevate già pensato, avete tutta la mia stima, perché la decrescita è anche questo, ridurre le cose della vita a poche e preziose essenziali risorse da rispettare, valorizzare e anche amare.

L’altro giorno ho finito l’ultimo shampoo che avevo, e così fino a che non avrò un’idea (che vuol dire trovare un venditore di shampoo sfuso, o scroccarne uno druso alla vicina, o sperimentare una ricetta casalinga) mi laverò solo con la saponetta.
Così questa sera, dopo un lungo weekend di capoeira, mi sono insaponata (senza spugna) completamente, e mi son sentita come in certe scene nei film sulle sfighe irlandesi coi bambini che nelle mattine gelide d’inverno, in piedi in un catino si insaponano dalla testa ai piedi tremando, o di militari in guerra che ridendo sotto i bombardamenti hanno la schiuma perfino negli occhi.

Continue reading

`Share the ideas you like`