Scaglie di sapone artigianale per il bucato, la cura del corpo e la pulizia della casa

Da qualche tempo collaboro su vari fronti con Emporio Ecologico, un e-commerce di prodotti biologici di cui vi ho già accennato, e ogni tanto ho la possibilità di testare qualche prodotto, anche per aiutare i possibili acquirenti a conoscerne tutti gli usi, sia tradizionali che alternativi. Leggi tutto “Scaglie di sapone artigianale per il bucato, la cura del corpo e la pulizia della casa”

Decluttering in 70 step veloci e indolori

L’esperimento che ho voluto fare, di decluttering in sette giorni, ha funzionato, ma ho scoperto quanto sia vero che non si smette mai di mettere in ordine per dare una logica al proprio spazio, poiché una volta finita la lista raccontata nei post precedenti, ho praticamente potuto ricominciare da capo, andando sempre più a rovistare fra le piccole inutilità fra gli altri mestieri quotidiani.
Però mi sono ritrovata a riusare cose che credevo perdute e che forse avrei ricomprato, quindi ho ridotto gli acquisti e ho imparato anche a riparare tutto ciò che si era rotto, scambiando poi con gli amici ciò che non mi serviva più.

Leggi tutto “Decluttering in 70 step veloci e indolori”

Una settimana di decluttering: Giorno #7

Questo è l’ultimo ma non ultimo giorno: ora che la casa è tutta a posto ecco che incombono le pulizie generali.
Qui sotto gli step per arrivare alla fine della settimana con ogni spazio e interstizio pulito e in ordine, ma non illudetevi: se siete come me da domani dovrete già ricominciare dal punto 1 del giorno 1 e andare avanti più o meno all’infinito. Con il valore aggiunto di aver già sistemato tutto, e di poter, ora, con un po’ di attenzione quotidiana, mantenere l’ordine senza impazzire.

Leggi tutto “Una settimana di decluttering: Giorno #7”

Una settimana di decluttering: Giorno #5

Passiamo ora alle cose serie, quelle noiose, ma anche piacevoli, a volte. Ecco i prossimi dieci step per cominciare a concludere la nostra settimana, o mese a seconda del tempo a disposizione, di pulizie di casa.

Step 1:
Mettiamo insieme tutti i documenti da ordinare, i fogli sparsi, le fatture, le dichiarazioni dei redditi, gettiamo quelli scaduti, le buste vuote, gli scontrini antichi e infiliamoli in grandi raccoglitori coi buchi.

Step 2:
Pulizia nella cassetta del pronto soccorso, via i medicinali scaduti, i packaginkg avanzati, i tubetti spremuti a metà, i rasoi arrugginiti, le saponette pietrificate, le bombe effervescenti consumate dall’umidità, tutto ciò che fa zozzume e bruttura e che occupa spazio inutile.

Step 3:
Nel salotto ci sono sicuramente cassepanche piene di vecchi giochi di società, zampironi spezzati e lampadine rotte, costumi di carnevale e vecchissimi stracci che “si sa mai”. Svuotare e risistemare.

Step 4:
Le bacheche di sughero possono accumulare strati di biglietti da visita, appunti, foto e numeri di telefono da far invidia a un archeologo. Svuotatele e riattaccate solo ciò che è importante.

Step 5:
CD musicali e film. Questa è una parte bella. Rimettere i cd nelle loro custodie, ascoltarne uno dopo l’altro e poi rivedersi qualche vecchio film mentre si pulisce la casa non è male, no? E le vecchie musicassette. Vale la pena tenerle se non si ha un impianto con cui ascoltarle?

Step 6:
Altra cosa bella, mettere a posto i libri. A me piace molto radunarli per genere o per colore o per ordine alfabetico, e tornare a leggere qualche vecchio romanzo dell’adolescenza, o a sfogliare un fumetto che mi faccia venir voglia di dipingere.

Step 7:
Aprite tutti i cassetti pieni di minuterie e di chiavi vecchie, occhiali da sole senza una lente, candele mezze consumate, portacandele sbeccati, scotch di carta ormai finiti, buttate e riordinate tutto!

Step 8:
Con l’armadietto delle pulizie è semplice: basta eliminare i vecchissimi detergenti evaporati, gli spray finiti, i guanti di gomma bucati e tenere solo ciò che è necessario.

Step 9:
Sgabuzzino aiuto! Qui ho sempre paura di mettere mano, ma va fatto, va fatto e basta. Io ho trovato vecchi rulli da imbianchino, plafoniere e piastrelle rotte, tubi e pertiche, pallet e bottiglie di vino ormai diventato aceto, fai te.

Step 10:
Siamo al quinto giorno e stasera ci meritiamo un film, un buon libro e nanna presto!
A domani!

IMG_4547

IMG_4546

Una settimana di decluttering – Giorno #2

Come raccontato nel post precedente, mi sto dedicando per una settimana alla pulizia profonda della casa, il vero e proprio decluttering, ovvero la splendida attività di liberarsi delle cose inutili e creare spazio.
Mantenendo validi quasi tutti gli step del primo giorno, continuiamo con i successivi, passando per la camera da letto e il bagno.

Leggi tutto “Una settimana di decluttering – Giorno #2”

Formiche, ragionamenti sulla guerra fra i rimedi chimici e quelli naturali

Ogni anno nella mia casa milanesa, intorno al periodo primavera/estate, se per caso i miei gatti avanzano due croccantini nella ciotola, questi (i croccantini, non i gatti) vengono immediatamente assaltati dalle formiche.
Montagne di formiche. Tonnellate di formiche, che si arrampicano sulle mie braccia, si nascondono nel mio ombelico e mi usano come ponte per espandersi ai mobili più alti, mi annegano nei bicchieri lasciati sporchi sul tavolo senza che io possa fare nulla per salvarle o persuaderle ad darsene altrove.

Leggi tutto “Formiche, ragionamenti sulla guerra fra i rimedi chimici e quelli naturali”

Mister Muscolazzi, adieu

Ehh...

Puoi chiamarlo come ti pare, Cascata del Niagara, Mister Muscolazzi, SturaFacile, sta di fatto che è veleno e che ogni volta che i tuoi tubi di scarico si otturano di capelli e di schifo, tu butti giù della roba tossica che se tieni la faccia sopra mentre versi l’acqua bollente, rischi di bruciarti le mucose dei polmoni e di diventare cieco, che va a inquinare l’acqua (non ho gli ingredienti da elencarvi qui a disposizione, ma ditemeli voi, per favore) e chissà in che modo tornerà da te: nel piatto? nel tuo bicchiere? sulla tua pelle mentre nuoti o ti lavi?

Leggi tutto “Mister Muscolazzi, adieu”

Dalla novità alla consuetudine

BookCrossing, Swap, bikesharing, couchsurfing, downshifting, questa settimana ho fatto TUTTO!

E mi sto abituando talmente bene a questa vita, da chiedermi ogni tanto se io non stia dimenticando qualcosa.
Aiutatemi allora a ricordare: la storia del pannello solare sembra per ora saltata (dovrò provare a tirare in mezzo l’amministrazione del mio palazzo per pannellare il tetto, perché installarlo solo per un privato è dispendioso, ma ho forti dubbi sulla riuscita della proposta condominiale); l’orto sul balcone non ha ancora dato NESSUN frutto (ovvero, dopo tre settimane non cresce un tubo, devo aver sbagliato qualcosa); se riesco andrò a Parigi con il treno per un weekend, per consolarmi di un viaggio mancato in Israele (per ovvi problemi di trasporti – ovvero, niente aereo per un anno, sob!); mentre sabato 23 aprile, durante la VeganFest di Camaiore sarò presente per raccontare la mia esperienza a impatto 1 (alle 11 – ci sarete?).

Poi? Che altro?

Leggi tutto “Dalla novità alla consuetudine”

La musica delle pulizie di primavera

kidagar - kika wifi

Parliamo di pulizie di primavera.
Certo non vi interesserà più di tanto sapere quante volte ho salito e disceso la scala per raggiungere gli scatoloni sopra l’armadio e piegare vestiti, riporli, per poi riportarli su.

Però vi sentirete meno soli a sapere che anche io soffro gli sbattimenti casalinghi, e vorrei sempre più avere una casa minimal, come il tizio che vive con cento cose.

Comunque, quello che voglio suggerirvi oggi è di giocare con la musica per rendere più liete le ore di mestieri faticosi e improbi, seppur rispettosi dell’ambiente.

La musica la possiamo ascoltare in mille occasioni, e ci accompagna tutta la vita.
YouTube, lo sappiamo, permette di creare delle playlist come quando facevamo le compilation su musicassette e poi su cd. Uguale.
Così ho proposto a un po’ di amici blogger di creare una playlist con le loro musiche preferite per sgomberare, spazzare, amarsi, ovviamente in modo ecologico.

Ecco quindi che nella colonna qui a destra trovate il contributo di tre di loro, per ora, e qui cito parte della bella mail che @deadmanwriting mi ha scritto per accompagnare la sua compilation troppo rock! :-P

[grazie Zazza, grazie Lindalov e  Antonio Patti Ldf]

Leggi tutto “La musica delle pulizie di primavera”