L’ortica è mia amica

Mi vien sempre da sorridere quando qualche amico mi viene a trovare in campagna e sostiene di non conoscere affatto le piante spontanee o quelle officinali.
Eppure tutti sappiamo riconoscere, per esempio, fiori e foglie di margherita, violetta, ortica, trifoglio, bocca di leone, basilico, menta e rosmarino. Così basta solo un po’ di curiosità per scoprire che se abbassiamo per un attimo lo sguardo in un bosco o lungo le stradine di un parco, possiamo trovare tanti di quei regali da poter riempire ogni giorno, in ogni stagione, una cesta di sapori e odori, gratis.

Leggi tutto “L’ortica è mia amica”

Primavera e rinascita

Forse mi ripeterò nel raccontarvi le meraviglie di questa primavera che sta esplodendo, ma è talmente bello l’insieme di emozioni che vivo quando, ogni anno, la bellissima e ineluttabile stagione si manifesta e io posso osservare il suo ritorno, che ogni volta mi sembra di vivere una vera e propria rinascita, sia fisica che mentale e spirituale.
Leggi tutto “Primavera e rinascita”

Piante spontanee officinali: la Piantaggine

Avere una mamma, una nonna o degli amici che conoscono gli usi più comuni di molte piante, specie quelle spontanee, è un vantaggio sotto tanti punti di vista:
– puoi imparare, con la loro compagnia, a riconoscere le piante fino ad avere la certezza di non avvelenarti
– puoi conquistare un nuovo modo di osservare la natura quando passi vicino ai prati incolti e nei boschi
– puoi condividere le tue conoscenze, i tuoi raccolti e i tuoi segreti senza esserne geloso perché la terra e le piante e la natura sono di tutti, e più si conosce e si comprende, meno si teme e si distrugge.

Leggi tutto “Piante spontanee officinali: la Piantaggine”

Decluttering in 70 step veloci e indolori

L’esperimento che ho voluto fare, di decluttering in sette giorni, ha funzionato, ma ho scoperto quanto sia vero che non si smette mai di mettere in ordine per dare una logica al proprio spazio, poiché una volta finita la lista raccontata nei post precedenti, ho praticamente potuto ricominciare da capo, andando sempre più a rovistare fra le piccole inutilità fra gli altri mestieri quotidiani.
Però mi sono ritrovata a riusare cose che credevo perdute e che forse avrei ricomprato, quindi ho ridotto gli acquisti e ho imparato anche a riparare tutto ciò che si era rotto, scambiando poi con gli amici ciò che non mi serviva più.

Leggi tutto “Decluttering in 70 step veloci e indolori”

Una settimana di decluttering: Giorno #4

Anche i disordinati cronici, ad un certo punto, provano il desiderio di mettere a posto. Perché succede questo? “Mettere in ordine la casa significa muovere gli oggetti da un posto ad un altro. Quando pensiamo a dove metterli, a come posizionarli, gli diamo automaticamente un senso – scrivono gli autori della ricerca – tramite questo processo, le persone costruiscono confini simbolici. Tracciano le linee guida del loro ambiente domestico, dove vivono e hanno interazioni”.
Dall’articolo Disordine aiuta ad affrontare le avversità della vita

Leggi tutto “Una settimana di decluttering: Giorno #4”