Una settimana di decluttering – Giorno #3

Oggi mi sono dedicata al miglior ricettacolo di germi della casa e di alimenti scaduti e di sporcizia negli angoli, luogo di piaceri e dispiaceri, di chiacchiere e di bevute, spazio della casa molto vissuto ma spesso snobbato, la cucina.
Ecco come potrete sistemare, mantenendo il ritmo dei primi giorni e gratificandovi spesso con pause rilassanti, la vostra cucina.

Leggi tutto “Una settimana di decluttering – Giorno #3”

Una settimana di decluttering – Giorno #1

Ho una settimana da dedicare alla casa, ai miei spazi personali e a quelli condivisi, e anche alle cose da mettere in ordine o da buttare.
Ispirata da un post su come liberarsi degli oggetti inutili e fare ordine in trenta giorni, io che sono una o tutto subito o niente ho deciso di impiegare sette giorni per dare il benvenuto alla primavera come si deve e vivere meglio in una casa essenziale e ariosa. Ecco la cronaca di questi giorni che, prevedo, saranno un inferno, ma poi sai che soddisfazione?

Leggi tutto “Una settimana di decluttering – Giorno #1”

Timbri FAI DA TE per carta da regalo FAI DA TE

Su Pinterest e nei millemila blog e siti correlati trovo sempre un casino di DIYs, tips & tricks, idee per qualsiasi occasione. In particolare i trucchi per riciclare senza comprare sono quelli che preferisco, sia per il risparmio che per lo stimolo alla creatività.
E per ogni idea copiata ne fioriscono in testa altre dieci, e si rischia di non fermarsi mai!

Leggi tutto “Timbri FAI DA TE per carta da regalo FAI DA TE”

Storia di una borsa da palestra

Dove trovo una borsa da palestra per le trasferte e gli allenamenti di capoeira?
Ma su Pinterest, naturalmente! A costo zero e con tanto divertimento e ingegno, ecco una borsa da palestra che ho fatto io con le mie manine, con l’aiuto di Mama e di un tutorial, in una splendida domenica pomeriggio d’estate.
Quella che vedete qui sotto è l’esempio usato per fare la mia, che è molto più bella, YUMM se ci penso!! :-)
Leggi tutto “Storia di una borsa da palestra”

La mia vita a impatto 1 non finisce qui

Per chi non lo sapesse questo 2011 è stato per me un anno particolare: l’ho trascorso cercando di vivere una vita a impatto 1. Cosa vuol dire “a impatto 1”? Uno è il pianeta che abbiamo a disposizione, e perciò, siccome non possiamo pensare di migrare su Marte o sulla Luna una volta che le risorse saranno esaurite, ho cercato di comportarmi di conseguenza, vivendo una vita ecologica e inquinando in sostanza il meno possibile: all’inizio dell’anno scorso ho compilato il quiz del carbon footprint, un questionario sulle abitudini quotidiane in termini di spostamenti, consumi di energia e acqua, scelte alimentari e stile di vita, e il risultato è stato che per vivere come me sarebbe servito un pianeta virgola quindici, UNO VIRGOLA QUINDICI!

La cosa mi ha scosso al punto da spingermi ben oltre il semplice facepalm o il nascondersi dietro a frasi come “se il mondo fosse diverso, se tutti facessimo qualcosa blablà”. Ho provato ad agire.

Leggi tutto “La mia vita a impatto 1 non finisce qui”

It’s not easy, but just ask me if I’m happy

extra: in giro per Milano, Piazza del Duomo - kika testa(g)rossa

In spite of my No Shopping life (no clothes, make up or technology), every day my table is full of new boxes, fliers and plastic bags.

The reason is that I often receive little presents (like a new razor) or something like 15 (yes, 15) menstrual cups, samples to swap with my friends, or else because sometimes my lapse of concentration makes me make mistakes and take brochures or free press newspapers. :-S

Leggi tutto “It’s not easy, but just ask me if I’m happy”