Organizzare un evento green: il MusiCamp

Quest’anno, già impegnativo di suo, ho deciso di organizzare la seconda edizione del MusiCamp, un evento di cui vi ho già parlato (e al quale spero di incontrarvi tutti), che non solo riunisce musicisti, relatori, capoeristi e curiosi (qui il programma), ma vuole anche essere ecologico quanto più possibile.
DEVE esserlo, per vari motivi:
– perché non vale divertirsi senza essere responsabili
– perché ridurre le emissioni è a favore della nostra salute e di quella del pianeta
– perché anche la musica ha stretti legami con l’ecologia e la natura

Ciononostante tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, e tutte le belle idee che possono nascere non sempre sono facili da mettere in pratica.
Ma non mi scoraggio, e ora vi racconto com’è il MusiCamp 2011 e cosa vorrei che avesse in più nella sua terza edizione.
Leggi tutto “Organizzare un evento green: il MusiCamp”

Capoeira, MusiCamp, CinqueTerre, vita verde e felice


La mia amica Tatiana, con la quale condivido moltissimo (tra gli aspetti principali della nostra amicizia c’è l’amore per il pianeta e per la vita), mi ha detto un giorno che sembra ch’io mi affanni più a parlare di questa vita verde che a viverla per davvero. Come se navigassi un po’ sulla superficie.
Del resto è vero, e si aggiunge il fatto che svolgendo un lavoro che tratta tutt’altro, è molto il tempo che non spendo dedicandomi all’approfondimento di queste preziose esperienze.

Leggi tutto “Capoeira, MusiCamp, CinqueTerre, vita verde e felice”

Violenza di legumi e musica a impatto 1

Violenza di legumi per il mio pranzo della domenica.

Ho bollito un bel po’ riso e lenticchie per la pappa mia e dei mici.
Poi li ho mixati in un’ottima sbuba di carne trita e verdure a cubetti (per i mici).
Per me invece ho fatto un mix  con sugo di pomodoro, piselli, cipolla soffritta e pomodorini secchi sott’olio a striscioline.
Una buonezza.

Solo, mi chiedo: Leggi tutto “Violenza di legumi e musica a impatto 1”

La musica delle pulizie di primavera

kidagar - kika wifi

Parliamo di pulizie di primavera.
Certo non vi interesserà più di tanto sapere quante volte ho salito e disceso la scala per raggiungere gli scatoloni sopra l’armadio e piegare vestiti, riporli, per poi riportarli su.

Però vi sentirete meno soli a sapere che anche io soffro gli sbattimenti casalinghi, e vorrei sempre più avere una casa minimal, come il tizio che vive con cento cose.

Comunque, quello che voglio suggerirvi oggi è di giocare con la musica per rendere più liete le ore di mestieri faticosi e improbi, seppur rispettosi dell’ambiente.

La musica la possiamo ascoltare in mille occasioni, e ci accompagna tutta la vita.
YouTube, lo sappiamo, permette di creare delle playlist come quando facevamo le compilation su musicassette e poi su cd. Uguale.
Così ho proposto a un po’ di amici blogger di creare una playlist con le loro musiche preferite per sgomberare, spazzare, amarsi, ovviamente in modo ecologico.

Ecco quindi che nella colonna qui a destra trovate il contributo di tre di loro, per ora, e qui cito parte della bella mail che @deadmanwriting mi ha scritto per accompagnare la sua compilation troppo rock! :-P

[grazie Zazza, grazie Lindalov e  Antonio Patti Ldf]

Leggi tutto “La musica delle pulizie di primavera”