10 fiori utili alle api

Durante gran parte dell’anno, da febbraio con il nocciolo fino a ottobre con l’edera, numerosi alberi e arbusti utili alle api fioriscono senza sosta.
Il polline, il nettare e la melata vengono raccolti per le alimentare le famiglie di api durante l’anno, per le scorte invernali e se ne avanza un po’, anche per il nostro piacere.
Il polline è una fonte di proteine utile alla ripresa dopo l’inverno (nocciolo e salice sono i primi a fiorire e a portare questo nutrimento), mentre il nettare è acqua e zucchero, necessari per il nutrimento delle api operaie, dei fuchi, della regina e delle larve allevate costantemente.

Tra i fiori più utili alle api ci sono gli alberi da frutto come il pesco, l’albicocco e il ciliegio; le rose antiche (quelle con i petali più radi rendono il polline e il nettare più accessibili); tutte le aromatiche come salvia, lavanda, basilico, menta, rosmarino, timo e maggiorana; i fiori spontanei come il tarassaco e il meliloto, le piante “da miele” come l’acacia, il tiglio, il girasole.
Una meraviglia per gli occhi, l’olfatto e il gusto, e un ottimo pretesto per coltivare quante più piante possibili per un reciproco aiuto tra noi e le api.
Continue reading

`Share the ideas you like`

Come difendere le api senza essere apicoltore

Le api sono in pericolo, lo sentiamo in radio e alla tv e lo leggiamo su tutti i giornali: i pesticidi e l’inquinamento ne decimano le popolazioni, i cambiamenti climatici sballano le stagioni, le varie malattie che le affliggono sono da combattere e in generale bisogna fare qualcosa per salvaguardarle.
Ma cosa può fare davvero una persona che non può impegnarsi nell’attività di apicoltura?
Continue reading

`Share the ideas you like`