L’importanza dei rituali (sani e non)

Da circa un mese tutti i giorni alle 17 in punto a #CasaSelz scatta l’ora del frullatone con dentro la qualunque: carote, barbabietole, sedano rapa, zenzero, fragole, banane, manghi e papaye direttamente dalle Filippine, limoni, kiwi, mele, arance, meloni, cetrioli e un po’ di miele delle mie apine per addolcire (ché il miele fa risaltare i gusti senza coprirli, come invece fa lo zucchero).
Leggi tutto “L’importanza dei rituali (sani e non)”

L’ortica è mia amica

Mi vien sempre da sorridere quando qualche amico mi viene a trovare in campagna e sostiene di non conoscere affatto le piante spontanee o quelle officinali.
Eppure tutti sappiamo riconoscere, per esempio, fiori e foglie di margherita, violetta, ortica, trifoglio, bocca di leone, basilico, menta e rosmarino. Così basta solo un po’ di curiosità per scoprire che se abbassiamo per un attimo lo sguardo in un bosco o lungo le stradine di un parco, possiamo trovare tanti di quei regali da poter riempire ogni giorno, in ogni stagione, una cesta di sapori e odori, gratis.

Leggi tutto “L’ortica è mia amica”

Col naso pulito vai ovunque

Non riuscivo a trovare un titolo per questo post, perché insomma pian piano mi sto avvicinando ai tanti piccoli rituali che mi fanno stare bene, comprese le abluzioni, e memore del video tutorial di un amico condiviso su Facebook alcuni anni fa (grazie, Andres!), ho deciso che dovevo fare la pulizia del naso con la speciale Neti Lota, una piccola brocca (ovviamente di rame) col beccuccio a forma di narice che serve per fare le irrigazioni nasali e respirare meglio.
Leggi tutto “Col naso pulito vai ovunque”

Il nettalingua: un’esperienza mistica

La lingua è prima di tutto un segnale di buona o cattiva salute. Ogni mattina, quando ci svegliamo con la fiatella puzzolente, è anche a causa di ciò che si è accumulato sulla lingua durante la notte, ed è materiale che è bene asportare prima di fare colazione o di bere alcunché, per non reingerire di nuovo tutte le tossine e i batteri che il corpo ha eliminato.

Leggi tutto “Il nettalingua: un’esperienza mistica”

La prima vendemmia della mia vita alla Cantina Pianbello

Pochi giorni fa ho terminato la prima vendemmia della mia vita, ed è stata un’esperienza bellissima e istruttiva, in tutto e per tutto.
Ventuno giorni di fila (con due giorni e mezzo di fermo a causa del maltempo) RIPETO ventuno giorni di vendemmia, con una media di nove ore al giorno e tanta, tantissima uva da raccogliere metro dopo metro, filare dopo filare, ettaro dopo ettaro. Specialmente l’uva di Moscato, in quantità da record. Ma cominciamo dal principio.
Leggi tutto “La prima vendemmia della mia vita alla Cantina Pianbello”

Le prime settimane con le api

Ebbene, l’avventura è cominciata con il primo giorno d’estate. Natura e fortuna hanno voluto che, dopo una primavera molto piovosa (che gli apicoltori hanno sofferto per la scarsa produzione di acacia), le mie apine avessero dal primo giorno nel mio apiario un caldo sole e un cielo limpido e ancora qualche possibilità di raccolta tra gli ultimi fiori del castagno e del tiglio.
Leggi tutto “Le prime settimane con le api”