I semenzai dell’amore

Negli ultimi giorni il sole ha brillato tiepido, là sulla mia casa in cima alla collina (sì, vivo in un paradiso pur non avendo abbandonato Milano, la città “che tanto amo“), e sembrava proprio il momento giusto per dedicare all’orto qualche goccia di sudore e pranzare fuori ascoltando il tenue ronzio di insetti appena svegli e di timidi uccellini. La primavera sta arrivando e la pelle, il cuore e la mente si rivolgono al sole come la corolla della prima margherita dell’anno.

Leggi tutto “I semenzai dell’amore”

Ricordi accesi di sapori portoghesi

Quando ero in Portogallo ho vissuto gli ultimi dieci giorni in compagnia di quattro fantastici amici, fra cui uno sciamano di Timor, la cui compagnia è stata preziosa quanto gustosa.
Fra le pietanze che abbiamo cucinato insieme, la mia preferita era un piatto semplicissimo, fatto con riso, patate e il Couvo Galega, una varietà di cavolo che si trova prevalentemente in Portogallo e che cresce in altezza quasi oltre i due metri.

Leggi tutto “Ricordi accesi di sapori portoghesi”

Cinque regole per fare un Orto Sinergico

Non è da molto tempo che ho imparato il termine “Orto Sinergico”: ero lì a mostrare a un amico il mio quadratino di terra con file ordinatine di cavoli e insalatine, quando lui mi ha suggerito di mischiare tutto per creare sinergia, potenziando così l’efficacia della coltivazione e favorendo la biodiversità.
E quanto mi piace dire che “favorisco la biodiversità”!
Leggi tutto “Cinque regole per fare un Orto Sinergico”

Coltiva la terra, coltiva la tua felicità

Compiti per tutti: Racconta il tuo mistero preferito, un enigma che sia esasperante e al tempo stesso delizioso.

Per chi lo segue, non c’è bisogno di spiegazioni. Per chi invece ancora non lo conosce, e sono per tre quarti sicura che lo amerà all’istante, Rob Brezsny è un filosofo pazzo geniale ironico e pungente che ogni settimana pubblica sull’Internazionale i suoi oroscopi eccentrici e spesso “ficcanti”, come un mio ex capo adorava dire.

Oltre a poche righe che sembrano quasi sempre scritte proprio per chi le sta leggendo, ad aprire la pagina di cui tutti i giovedì in milioni aspettiamo l’aggiornamento, c’è un compito per tutti. E quello di un paio di settimane fa ha acceso nel mio cervellino la risposta immediata: è la Natura il vero mistero che mi esaspera e mi delizia al tempo stesso.

Leggi tutto “Coltiva la terra, coltiva la tua felicità”

La mia vita a impatto 1 non finisce qui

Per chi non lo sapesse questo 2011 è stato per me un anno particolare: l’ho trascorso cercando di vivere una vita a impatto 1. Cosa vuol dire “a impatto 1”? Uno è il pianeta che abbiamo a disposizione, e perciò, siccome non possiamo pensare di migrare su Marte o sulla Luna una volta che le risorse saranno esaurite, ho cercato di comportarmi di conseguenza, vivendo una vita ecologica e inquinando in sostanza il meno possibile: all’inizio dell’anno scorso ho compilato il quiz del carbon footprint, un questionario sulle abitudini quotidiane in termini di spostamenti, consumi di energia e acqua, scelte alimentari e stile di vita, e il risultato è stato che per vivere come me sarebbe servito un pianeta virgola quindici, UNO VIRGOLA QUINDICI!

La cosa mi ha scosso al punto da spingermi ben oltre il semplice facepalm o il nascondersi dietro a frasi come “se il mondo fosse diverso, se tutti facessimo qualcosa blablà”. Ho provato ad agire.

Leggi tutto “La mia vita a impatto 1 non finisce qui”