Crema spalmabile alle Nocciole e molto altro

Quella che vi presenterò oggi è una ricetta che già avevo pubblicato tempo addietro, quella della Crema spalmabile alle nocciole.
Questa volta però l’ho fatta con ingredienti biologici, che potrete trovare nell’e-commerce Emporio Ecologico, con cui da tempo collaboro.
Gli ingredienti sono pochi e semplici, e anche se questa volta ho voluto usare lo zucchero di canna (meglio il malto d’orzo) che, se non sciolto bene nel latte precedentemente, rimane sempre un po’ grossolano, il risultato è molto goloso.

Ecco gli ingredienti:
150g di Nocciole tostate
3 cucchiai di Cacao amaro
160g di Zucchero di canna
80ml di Latte di riso
8 cucchiai di Olio di riso
1 pizzico di sale

Triturate finemente le nocciole con il mixer e poi mischiate tutti gli altri ingredienti aiutandovi con un cucchiaio. Continuate a tritare col frullatore fino a raggiungere la consistenza desiderata. Se la volete cremosa al massimo, come detto usate malto d’orzo o sciogliete bene lo zucchero nel latte intiepidito.
La crema si conserva, se dura, una settimana in frigorifero.

IMG_0014

IMG_0015

IMG_0018

Che poi, non trovate anche voi estremamente noioso chi propugna la supremazia della Nutella? Io trovo che sia buona ma che non sia delle migliori, sia per il gusto sia, ovviamente, per gli ingredienti usati.
Niente di meglio che cercare di farsi le cose da sé per sapere cosa mangiamo e anche per trovare nuovi sapori e lasciarsi sorprendere sempre.
Le nocciole, che quest’estate ho raccolto in abbondanza nel giardino del vicino che era ben felice di lasciarmene un po’ delle sue, tra le altre cose sono ricchissime di vitamine, magnesio e antiossidanti, e fanno bene sia come alimento che come cosmetico. In inverno uno dei passatempi più belli, davanti a un film e con la stufa accesa, è sgusciare le nocciole per farne granella o farina per i dolci.
Ecco qualche consiglio sugli usi alternativi di questo preziosissimo seme.

12307489_10153726654653416_4902436401247085229_o

Segui tutti i #ConsigliDiClaudia su Emporio Ecologico

 

`Share the ideas you like`

Lussuria di Peperoni Rossi al Miele

Già l’anno scorso avevo sperimentato questa ricetta, ma non ve ne avevo parlato, forse per gelosia.
Oggi però non posso fare a meno di condividere questa nuova prova (perché su tre volte che l’ho fatta l’anno scorso, solo una è venuta veramente BENE), che sperò sia venuta buona, e che è la prima tacca di una ruota che ha completato il suo giro delle mie prime quattro stagioni qui: come un anno fa, nella stagione dei Peperoni rossi, rieccomi a cucinarli con zucchero e miele per poterli gustare, se non li finisco prima, questo inverno insieme a un buon formaggio stagionato, magari fatto in casa, magari perfino vegano. Così, per dire.

Continue reading

`Share the ideas you like`

La confettura di Prugne come la faceva la Nonna

Della mia nonna materna, che ho vissuto solo fino ai sette anni, ho moltissimi ricordi. Amava creare con me regalini per la mia mamma con materiali di recupero, collage fatti con le mille carte delle uova di Pasqua messe da parte negli anni, e mi insegnava piccoli segreti su come divertirmi in mezzo alla natura, usando per esempio rami di Sambuco come cannucce per soffiare le bolle di sapone, o pressando i fiori di campo in mezzo alle pagine dei libri per poterli ritrovare un giorno, negli anni a venire. Riciclava, risparmiava, non sprecava nulla, era una Giusta.

Continue reading

`Share the ideas you like`

Benvenuta, Signora Salsa di Pomodoro

E insomma, la vicina ci ha regalato una vascata di pomodori maturi raccolti nel suo orto che, aggiunti ai pochini prodotti dal nostro, più piccolo, son stati protagonisti della serata dedicata alla Passata di Pomodoro!
Continue reading

`Share the ideas you like`

Midnight Pasta


This is a super recipe: Midnight Pasta
Oh, how well sounds the word pasta?
Reminds me the childhood and small macaroni with tomato sauce, pinched up from the plate with greedy and still little fingers.
Pasta, the one that if you eat at midnight makes you gain weight more than anything else, that you would run an hour to char it, the one that you eat directly from the pot burning your soul,the one that fills all the spices and the possible remains of the fridge, the one that stitch on the belly and on the thighs.

This evening I cooked the Midnight pasta because I was greedy to try the fresh peas I bought at the market and shelled pod to pod. But is it already the right season? Mah

And then the zucchini, uh, that taste from the vegetables garden (or at least it seems to me), I sliced ​thin and sautéed with the onion and nothing more.

Do you want the recipe?

Midnight Pasta:

Ingredients: pasta of your choice, oil, onion, zucchini, peas, turmeric, salt, pepper, and good blues music.

Cook the pasta in boiling water while in an other pot the onions gets brown in a bit of oil. Add zucchini cut in thin slices or in small cubes , then the peas, salt, a little pepper and turmeric to go-go.

Eat directly from the pot, not to dirt the dishes, but this time using fork, not with fingers as a child.

Trivia:
Turmeric – curcumin, are anti-inflammatory and antioxidant, the body absorb it thanks to the combination with black pepper.

`Share the ideas you like`