Il raccolto di Marzo, il potere del Web e le nuove Amicizie

Proprio non riesco a descrivere l’emozione che provo quando sento che alcuni tasselli della mia vita vanno a combaciare perfettamente con quelli di altre vite (umane, animali e vegetali), come in un vortice karmico che sembrava già scritto da qualche parte, e che aspettava solo il momento giusto per manifestarsi.

Ora provo a raccontarvelo. Un settimana fa io e il Falegnomo ci siamo iscritti a BlaBlaCar, piattaforma di car sharing grazie alla quale si possono risparmiare le spese di casello e benzina e qualche volta incontrare persone molto interessanti. Sono certa che non a tutti vada di culo come è andata a noi, dato che Francesco e Manuela, i nostri primi compagni di viaggio, si sono rivelati una scoperta non interessante, di più!

IMG-20150318-WA0001
In sostanza ci siamo letteralmente trovati: un’ora e mezza di viaggio è passata come un battito di ciglia nella miriade di chiacchiere su scelte alimentari, etiche e di vita, nel bellissimo confronto di analogie e differenze tra noi, nella scoperta del comune desiderio di semplicità, vita nella natura e relazioni positive.

Pochi giorni dopo Manuela è venuta a trovarci per insegnarci un po’ di trucchi sulle piante selvatiche che si possono raccogliere in primavera, da mangiare sia cotte che crude, e soprattutto GRATIS!
Non starò qui a raccontarvele, dato che in questa “disciplina” l’unica cosa che conta veramente, al di là dello studio sui libri, è l’esperienza diretta. Si deve allenare l’occhio a riconoscere le piante giuste, poiché è facile confondersi, specialmente quando non ci sono fiori ma solo foglie, e soprattutto bisogna essere in compagnia di chi ha già un po’ di conoscenza.
Pian piano sto costruendo il mio erbario, e spero presto di poter trasmettere a mia volta ciò che ho imparato, senza rischi di intossicazioni o avvelenamenti. :-)

Ecco qui il bottino di ieri.

CAM03030

tarassaco dente di cane

sa un po di aglio

pimpinella

papavero

crepissantis macchioline bianche cruda

valeriana

silene cuiett sgrizoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *