Giochi per bambini FAI DA TE: la Carta Pesca

Ricordando uno dei passatempi più belli della mia infanzia, ecco che oggi per il mio nipotino ho fatto il gioco della Pesca, con pochissimi materiali, spesa zero e tanto divertimento (per me, chissà se anche per lui).

Ecco cosa serve: 
– cartoncino spesso
– carta da riciclo (riviste, carta origami, vecchi ritagli di giornale)
– tante graffette quanti saranno i pesci
– una calamitina
– un cordoncino robusto
– un bastone di 70cm di lunghezza circa
– colla stick
– forbici

IMG_3654

Ritagliate le sagome di una decina di pesci grandotti e decoratele da entrambi i lati con quanti più colori potete, incollando e combinando vari ritagli di carta da riciclo colorata.
All’altezza della bocca dei pesci, fra la carta e il cartoncino, fissate una graffetta. Potete lasciarla sporgere o nasconderla completamente sotto la carta.
Eventualmente plastificate i pesci con adesivo trasparente, altrimenti usate una bella quantità di colla vinilica diluita, come per il decoupage, e stendete più strati fino a che i pesci non saranno praticamente indistruttibili.
Decorate con occhietti adesivi oppure dipinti a mano.

IMG_3655

Create un vermetto con un pezzo di cartoncino verde e appiccicate una piccola calamita a un’estremità. L’altra estremità dovrà essere bucata per far passare il filo da pesca. Disegnate gli occhi anche al povero vermetto, ovviamente.

IMG_3659

IMG_3658

Collegate il filo al bastoncino levigato e lucidato, meglio se un ramo di bambù, ed ecco fatto il gioco della Pesca!
Semplice da fare, divertente da giocare, adesso faccio un po’ di pesci anche per me. :-)

IMG_3657

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *