FAI DA TE: orecchini con i tappi di sughero

Quante di voi hanno raccolto, negli anni, tappi di sughero, di metallo e di plastica, sperando un giorno di farci qualcosa?
Io sono una di quelle persone che accumulano senza riserve tutti gli oggetti possibili, dai tappi ai sacchettini di rete delle cipolle, alle buste di caffè, a non vi dico quante altre vaccate (come direbbe mia madre).
Ecco qui un semplice tutorial per costruirsi bellissimi orecchini con i tappi di sughero, un gioco adatto a tutte le età per i giorni di pioggia e non solo.

Occorrente:
– tappi di sughero
– pinza con punte tonde e affusolate, un tronchesino
– filo di ferro sottile ma non troppo
– cutter
– perline
– accessori per orecchini: gancetti e anellini
– colori acrilici e pennelli

Scegliete lo spessore desiderato e affettate i tappi con il taglierino. È un’operazione molto semplice, e c’è chi consiglia di far bollire i tappi per tre o quattro minuti prima di lavorarli, così da ammorbidirli e tagliarli ancora più facilmente.
Bucate le fettine di sughero al centro, aiutandovi con un ago grosso o con il filo di ferro, praticate un anellino a un’estremità del filo e prima di chiuderlo inserite il gancetto dell’orecchino.
Infilate una dietro l’altra le fettine di sughero alternandole con perline colorate, e chiudete con una spiralina arrotolando il filo con la pinza.
Colorate con pennarelli a vernice e colori acrilici i vostri orecchini (questo si può fare sia prima che dopo il montaggio) e indossateli. Un paio per ogni stile: etnico, primaverile, gipsy, e chi più ne ha più ne metta.
Qui sotto ecco le foto delle creazioni fatte insieme alla mia amica Silesia.
Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *