Cyclopride Day di Milano – 11 maggio ’14

L’evento è stato realizzato per la prima volta lo scorso anno con più di 10.000 partecipanti, tutti a pedalare insieme.
Si chiama CycloPride, e quest’anno parte alle 11 da Piazza Castello (alle 12 per i bambini con genitori per un percorso più breve domenica 11 maggio.


La passeggiata in bici durerà 16 km, in un percorso protetto, senza auto, lungo le Mura Spagnole, con una puntata nella zona dei grattacieli di Porta Nuova. La pedalata finirà alle 13, e da lì in poi la giornata procederà con musica e intrattenimento.
La partecipazione al Cyclopride Day è completamente gratuita: è possibile effettuare l’iscrizione online sul sito o direttamente nel Village di Piazza Castello, dalle 9 del giorno stesso.
SIATECI! :-) Io ci sarò.
La mappa del percorso – #cyclopride

Cyclopride ASD è un’associazione sportiva non profit nata nel 2013 per promuovere e celebrare, attraverso progetti educativi nelle scuole, pubblicazioni, attività editoriali sul web, eventi di Piazza e progetti di comunicazione multimediali l’uso della bicicletta come mezzo di locomozione per una vita attiva, per prevenire, pedalando, molte delle malattie nate da stili di vita sbagliati, la diminuzione dell’inquinamento nelle Città.

Il manifesto
, da cui cito:

Chi pedala rispetta ciò che ha intorno. La bicicletta ingentilisce la città, entra in punta di piedi nel paesaggio, non si impone, non fa rumore, non sporca l’aria, non occupa spazio.

Chi pedala ha equilibrio. Impara a misurare le forze, perché accelerare costa fatica.

Chi pedala conosce meglio il luogo dove vive. Si sposta senza perder tempo, non ha l’assillo del traffico e del parcheggio, vede meglio ciò che lo circonda. Da solo o in compagnia scopre un mondo di libertà e di bellezza.

Chi pedala migliora il proprio carattere. Impara a ridere degli acquazzoni, e allo stesso modo a sopportare piccole avversità e contrattempi.

Chi pedala non lascia niente dietro di sé e guarda avanti. Sa che ogni bicicletta in più e ogni macchina in meno rendono il traffico più sicuro e la città più bella, e ha fatto la sua scelta.

Foto di Barbara la Fumagalli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *