La gommina di Aveda

Un po’ di tempo fa Aveda mi ha mandato una bella scatola contenente alcuni prodotti interessanti per i capelli, shampoo, balsamo, olio spray, ma anche un rossettino, un fard e un po’ di colori per il viso.
Caratteristica primaria di Aveda è l’ecosostenibilità, declinata nei tanti comportamenti etici che già conosciamo, a partire dal packaging responsabile, dall’impiego di ingredienti naturali (non tutti ma la maggior parte e non tutti a km0) e di energie rinnovabili, fino alla partecipazione a cause e petizioni a favore della salvezza del pianeta e della parte di popolazione che non ha accesso ad acqua e beni primari, promuovendo così il rispetto dell’ambiente in tanti modi e tutti buoni.

Particolarmente entusiasmante, la gommina a effetto bagnato che ho usato per i miei capelli pazzi (non guardate il colore anti-etico: adesso son tornata normale e naturale, e PROMETTO che non lo farò più!), che aveva solo un difetto: lasciava le mani unte a chiunque li toccasse.
Così, se già ero antipatica prima, lo sono risultata ancora di più allontanando ogni volta di scatto la testa da qualunque mano si avvicinasse, ma tant’è. Ne è valsa la pena. Ora son senza amici, ma ho avuto giorni di capigliature SPAZIALI, grazie Aveda! :-D
La gommina è ormai finita e posso (devo) tornare ai miei esperimenti scientifici coi semi di lino, di cui ho scoperto grandi cose, che vi racconterò.

E non mi resta che informarmi sul Salone Bluette, che usa prodotti Aveda con grande orgoglio e di cui sono particolarmente curiosa!

Ciao ciao!

Una risposta a “La gommina di Aveda”

  1. I semi di lino son spaziali!!!!…l’inconveniente è che, al tatto, i tuo capelli non ungeranno le mani di nessuno, quindi sarai destinata ad un ritorno di fiamma e ad un recupero di chi ti abbandonò causa capello appicicaticcio! ;-P
    A parte gli scherzi, ormai non acquisto schiume o altri spargi veleni sui miei capelli da quando ho iniziato a cercare di mangiare i germogli di semi di lino….i germogli non sono ancora riuscita ad ottenerli, in compenso ho dei ricci da paura e di una morbidezza impressionante!!!!
    Ho letto la ricetta che hai postato tempo fa….onestamente io lo uso così com’è e cerco di farlo fuori il prima possibile perchè in frigo non può durare più di un tot ma se penso di non riuscirci lo uso anche per il corpo, è un emolliente da paura ;-)
    Purtroppo anche io sono una vittima della decolorazione e ogni tanto, stipendio permettendo, mi occorre un ripresina per nulla eco alla radice in crescita…..:’-(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *