Gufi di carta riciclata

Ecco un altro lavoretto figoso per riciclare i rotoli della carta igienica (ecologica, naturalmente).

Questi, se non l’avevate capito, sono simpatici gufetti portafortuna che se ne possono inventare a migliaia tutti diversi, e si possono usare come segnaposto sulla tavola di Natale, come addobbo per l’albero, come piccolo dono portafortuna, come decorazione per la casa.

Come si fanno? Qui c’è un semplice tutorial. Io li ho scopiazzati da qui e ne vado particolarmente orgogliosa. Presto ne farò di altri, che di cartoncini da riciclare ne ho a PACCHI!

E voi? Quali altre idee avete per riciclare i rotoli di cartadaculo?

5 risposte a “Gufi di carta riciclata”

  1. Io li chiudo da entrambi i lati, dentro ci metto una bustina con dei semi di girasole o altri semini, li coloro fuori e li chiudo con un nastrino.
    Li uso come segnaposto , un piccolo dono che spero venga “coltivato”!

    Ma ora scopiazzo anche i tuoi gufetti!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *