Ho la casa invasa dalle formiche

Ant

Formichine oh, formichine, vi trovo in tutti gli angoli e i pertugi di casa. Se i mici abbandonano un pezzo di croccantino in giro, voi subito lo ricoprite con la vostra brulicante ombra nera.
Più volte vi ho scopate via senza troppo successo, cercando di non uccidervi, ma voi il messaggio proprio non lo recepite.

Così ho chiesto in giro, e mi hanno detto che il borotalco vi allontana, che la menta vi è indigesta, che il bicarbonato vi fa fuggire a zampette levate.

Allora ho tracciato un pentacolo di borotalco circondando la ciotola dei miei gatti sperando che voi creaturine non entraste nel cerchio di Satana, ma niente.
Poi ho gocciolato dell’olio essenziale di menta per tutti gli angoli della cucina ma ancora niente, la casa però sapeva molto di pulito.
Per non parlare del bicarbonato, che non vi ha minimamente agitate, ma quando poi laverò i pavimenti con l’aceto farò un sacco di schiuma.

Insomma, io che non ammazzo altro che zanzare (ma è autodifesa) con le mie nude mani, non potrei MAI pensare di avvelenare orde di formichine a cui spesso invece mi ritrovo a salvare la vita dall’annegamento in colossali gocce d’acqua sul lavandino.

Mama poi mi ha dato la polvere di piretro, da spargere dietro ai vasi e dove i gatti non possano arrivare, così che le formiche si allontanino.
Ma non sono sicura che lo userò, per i gatti, per le piante, per.

Papà invece ha chiesto se io non abbia qualche cadavere nascosto sotto il frigo, lì a marcire nei secoli dei secoli.

Così ecco che chiedo il vostro consiglio, a parte quello di ripulire tutta casa come si deve, un giorno o l’altro.
Ebbene, COME rimediate alle adorabili MALEDETTE formichine senza far loro del male?

Foto: Flickr

14 risposte a “Ho la casa invasa dalle formiche”

  1. Ciao! Ti seguo già da qualche mese e innanzitutto voglio farti i complimenti per l’idea, la pazienza e la tenacia! :) Inoltre seguo molti dei tuoi consigli e delle tue idee e di questo…bhè…grazie!
    Per quanto riguarda le formiche…non sono affatto un’esperta ma i miei genitori subiscono spesso e ciclicamente delle vere e proprie invasioni. Loro usano questi metodi…che sembrerebbero funzionare. Prima di tutto puliscono la casa spessissimo, ogni volta che mangiano passano la scopa o preferibilmente la scopa elettrica perchè raccoglie più briciole (so che consuma più energia, però almeno salviamo delle tenere vite :) ) Niente cibo in giro, ai gatti danno solo quello che mangiano in quel pasto e poi lavano la ciotola. Tutte le cose dolci quali miele, zucchero di ogni tipo, e mangime per gatti o cani deve essere perfettamente sigillato, loro usano spesso anche le scatole di latta. Altrimenti un’altra cosa che fanno è, per esempio, mettere il barattolo del miele dentro un piatto colmo d’acqua. In questo modo le formiche stanno ben lontane! (Giuro che non si buttano dentro!) Non so come tu possa applicarlo, però, con la ciotola del cibo dei mici… Insomma se le formiche sentono odore di cibo è la fine, non le ferma niente… Non so se questi metodi ti saranno utili o se li troverai comodi da applicare però non mi viene in mente nient’altro…
    In bocca al lupo :)

  2. Ciao,

    un estate ero in Puglia con un’amica e in 2 abbiamo 7 bimbe! Percio’ non volevamo mettere nulla di tossico in giro percio’ abbiamo optato per il sale e ha funzionato bene. Fai una “pista” di sale e loro vanno da un’altra parte. Poi certo pulivamo di continuo sotto il tavolo… AUguroni :)

  3. Ciao!
    Anch’io ho il tuo stesso problema…io utilizzo il pepe e sembra funzionare per quelle che vengono dall’esterno.
    Ma se hanno nidificato in casa (tipo dietro il piano da lavoro della cucina, dietro il gas o, come da me, nel perlinato del soffitto) l’unica cosa è individuare il pertugio da cui escono e sigillarlo col silicone.
    In sè per sè non provoca loro alcun danno, semplicemente dovranno cercare una nuova via di uscita che, si spera, sia verso l’esterno. :-)

  4. a me sale e bicarbonato non hanno funzionato, poi ho provato a spruzzare l’aceto con uno spruzzino e dopo un po’ di giorni le formiche sono sparite. Però potrebbe rovinare il pavimento, allora magari dovresti scoprire da dove vengono e spruzzare solo lì (davanzali, soglia della porta ecc.). In bocca al lupo!

  5. Per le formiche in giardino ho usato una soluzione di acqua e sapone di marsiglia in scaglie mischiata dentro ad uno spruzzino effettivamente sono sparite per un po’, ma tendono a ritornare!!!
    Dentro casa penso sia meglio individuare da dove entrano e scopare spesso per evitare che briciole o residui di cibo le attirino.

  6. Ciao!
    Io ho provato con il borotalco. Avevo la casa piena di formiche, ho aspettato che se ne andassero tutte a nanna e ho cosparso tutte le entrate e fessure fra casa ed esterno, nonché lungo il tragitto che abitualmente seguivano. Spettacolare! Le ho viste arrivare, incontrare la polvere bianca, agitare un pò le antennine fra di loro. come a consultarsi, e poi dietro front!! Non le ho praticamente più viste. Non mi risulta comunque che sia nocivo per loro. Aggiornaci!!

  7. allora????com’è andata con l’acqua e limone, ha funzionato???
    appena ho letto i vari rimedi mi sono chiesta: “quanti cavolo di limoni ci vorranno per invitare gentilmente le simpaticissime formichine ad andare da qualche altra parte???”
    Come avrai capito anche io ho sto vivendo la stessa situazione ma non comprendo come mai abbiano scelto il bagno… li non c’è cibo!!!!mah!

    volevo ringraziarti per aver deciso di condividere i tuo percorso verso il livellamento del tuo impatto sul pianeta…. sarò spesso da queste parti per curiosare e soprattutto per prendere in prestito molte tue esperienze per sperimentarle a mia volta! ( sei già nella mia cartella eco-bio della barra dei preferiti!!!!)

    GRAZIE

    Alice

    1. Ho scovato uno dei loro nidi e ho gocciato lì vicino un po’ di olio essenziale di menta. Inoltre lavo sempre i piatti e non hanno modo di parcheggiarsi sui miei residui di cibo (bleah!).
      Non sono scappate tutte, ma conviviamo meglio.
      Grazie a te, Alice! :-)

Rispondi a Lombrica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *