Il kit dell’ecologista

Speleologo

La mia borsa è sempre piena di robaccia utile e inutile, sparsa a far briciole e a riempire spazio.

Perché allora non aggiungere un bell’astuccio con l’equipaggio del kit dell’ecologista?

Poche cose semplici da portare sempre con sé. Per contrastare il consumo di prodotti usa e getta, per fare scelte consapevoli eccetera eccetera.

Allora, per un signor kit dell’ecologista coi controfiocchi, ci vogliono: borraccia, forchetta-coltello-cucchiaio, tovagliolo e fazzoletto da naso di stoffa, tazza o bicchiere pieghevole, sporta di stoffa e il libro 4 sberle in padella per quando si fa la spesa.

Queste, le cose essenziali. Se poi vogliamo, possiamo aggiungere i sacchettini per le verdure del mercato, un asciugamanino, un piatto, un sacchetto per raccogliere l’umido da mettere nella compostiera, e che altro? I preservativi etici che non si sa mai? Assorbenti lavabili, un pannellino solare portatile per le batterie, una tovaglietta per il pranzo, bicarbonato o una saponetta, guanti e un sacchetto per raccogliere rifiuti. Gli strumenti per aggiustare la bicicletta e il giubbottino fluorescente dei ciclisti notturni!

Insomma, se si vuole ci si può proprio attrezzare da combattimento, e questo direi che è un ottimo inizio per chi ha voglia di cambiare le proprie scelte, con calma e fantasia, no?
Secondo voi manca ancora qualcosa?

Magari potremmo anche pensare al kit del viaggiatore verde, che dite?

`Share the ideas you like`

8 comments on “Il kit dell’ecologista

  1. con tutta questa roba non occorre una borsa…ma un trolley!!!!!!
    io nella mia ho la borraccia(con annesso bicchiere),il bento c/posate e tovagliolo in stoffa.un libro…sempre!
    ma di più non riesco a portarmi dietro anche se la borsa è grande!tra documenti,portafogli ed agenda+una sporta della spesa in cotone,mettici anche l’ombrellino d’emergenza…

  2. UMMM forse ti sei dimenticata dei fogliettuzzi (rigorosamente da riciclo) x eventuali note, appunti, promemoria! e lo stuzzicadenti di plastica riutilizzabile! ;-) ah beh, un buon ciclista eco non può NON avere le pezze x aggiustare i copertoni forati, ehehe come mio nonno…ce le gomme delle sue bici erano tutte una toppa!!!
    Luby mi daresti qualche info in + sul bento? grazie!
    ciauuu

  3. Come insegna il già giustamente citato Mc Gyver, ti basta una graffetta e una gomma da cancellare per fare tutto! :)

    Scherzi a parte… il porta mine! La matita degli ecologisti! Non crea rifiuti e non abbatte gli alberi ;)

  4. Cioè… tu ti muovi solo in bicicletta? E come fai allora a dire che lo possono fare tutti? Qui attorno c’è il nulla, il supermercato più vicino è a 10 km e se vai in bici, specialmente d’inverno che fa buio presto ti stendono!

  5. Dunque, il kit dell’ecologista mi sembra ottimo però effettivamente credo che per un pendolare o un impiegato sia un po’ problematico portarsi tutto in borsa. Io oltretutto ho una sportina ulteriore per portare il pranzo da casa. Ad esempio la borraccia per un impiegato mi sembra un po’ troppo “sportiva” e ingombrante da mettere in borsa. Allora io per un bel po’ ho riutilizzato la stessa bottiglietta di plastica da 1 litro oltrettutto quella con meno plastica della levissima. Mia sorella stufa di vedermi sempre con la stessa bottiglia mi ha regalato una bottiglia in plastica riutilizzabile che contene 1/2 litro e che è molto fashion per cui le appaga anche l’occhio. Per quanto riguarda la tazza, io ne tengo una in ufficio che uso per tutto, dal caffè al succo di frutta. L’asciugamanino e la saponetta hanno trovato posto anche loro nella scrivania così come il tovagliolo e la tovaglietta di stoffa. Le posate sono fisse in ufficio. Per cui nel giro di un paio di viaggi casa-ufficio ho creato un vera e propria cassettiera per tutto. Inoltre cerco di riutilizzare la carta stampata da una parte per prendere appunti o metterla insieme per creare miniblocchi da portare in borsetta. Ah altra cosa…Preparandomi lo yogurt in casa porto avanti e indietro dei vasetti di vetro…ho sempre in borsa la retina per verie ed eventuali…Come assorbenti uso la mooncup per cui ho risolto il problema alla radice. Riassumento se come me passi molto tempo in ufficio non ha senso portarsi troppe cose in borsa… Organizzate il luogo dove lavorate con quello che potete lasciare lì tipo tazza, asciugamano, saponetta e posate poi al massimo direi che un paio di fazzoletti di stoffa, la retina per eventuali acquisti e un sacchettino per gli organici (vedi la frutta come spuntino) direi che è suff. Ovviamente un buon libro…Mi è venuto in mente che devo dare una risistemata alla mia di borsa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*