Una vegana alla macelleria

La notizia è semplice, inattesa e bella: domani sarò a Torino per partecipare in qualità di chef (ebbene sì, mi starà bene il cappello?) a un incontro Voiello. Gironzolando in rete mi ero imbattuta nel calendario del loro tour per le città italiane per raccogliere antiche e nuove ricette da cucinare poi insieme ai loro chef… Un po’ per gioco, un po’ per sfida, un po’ perché non si sa mai, ho spedito una mia ricetta, ovviamente vegana e di stagione: casarecce (integrali) con cime di rapa, postata un mesetto fa su VeganBlog.

E il team degli chef Voiello, quelli veri dico, la giuria di questo mini contest sulla pasta dedicato in questa tappa alla “Cucina di montagna”, mi ha scelto insieme a Tartetatin e MargoChopin.
Così domani passerò la giornata a Torino, cucinerò la mia ricetta, scambierò chiacchiere e sorrisi (e consigli culinari), poi nel pomeriggio andrò a passeggio per conto mio alla ricerca di una Torino verde e sostenibile (esiste? si accettano suggerimenti qui o nei commenti) e infine alla sera festeggerò insieme ai blogger e agli altri invitati (venite? forse c’è ancora posto) in un ristorante che si chiama La macelleria. ARGHH!

Perché allora ci vai? Mi chiederete voi. E così risponderò: perché se andassi soltanto in ristoranti vegani o vegetariani a parlare di veganismo, stagionalità e rispetto per gli animali, non ci sarebbe il brivido della sfida, non avrei nessuno da spiazzare o con cui discutere riguardo le mie scelte etiche ed ecologiche.

La mia ricetta naturalmente è tutta vegana e farò il possibile per capire come e quanto questi veri chef sono consapevoli delle piccole grandi scelte di sostenibilità che si possono fare ogni giorno in cucina. E mi riferisco anche alla Voiello, che molto probabilmente non è biologica né a impatto zero. Non ancora.. ;-)

E ora ditemi: vero che domani a Torino ci sarà il sole? Sì?

5 risposte a “Una vegana alla macelleria”

  1. effettivamente discutere le cose con chi la pensa alla tua stessa maniera non è entusiasmante…anche perchè nel raccontarti a chi non ti capisce ti fa scoprire nuove cose di te stesso rafforza le tue convinzioni….che il nostro sostegno ti dia forza…e buona mangiata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *