Bagel, una ricetta non proprio riuscita

Sì, ecco, non so se sia il caso di chiamarli Bagel, ma piuttosto BagBall, perché dovevano somigliare più a questi e invece sono venuti a palletta.
Comunque mi son divertita e proverò di nuovo finché non sarò soddisfatta, più che del gusto, della forma.
Non è una ricetta difficile, basta non agitarsi e avere un’oretta di tempo a disposizione. :-D

La mia versione, vegana, non contempla la spennellata finale di tuorlo d’uovo, come nella ricetta da cui ho preso spunto, ma ho scelto di usare un po’ di latte di riso mischiato con un pizzico di zucchero.
Dicevo, nonostante la forma son venuti buoni, e se conservati in un barattolone ermetico, si mantengono per una buona settimana.
Si possono cospargere di semi di sesamo prima della seconda cottura, e farcire come più ci piace, insomma, fate un po’ voi.
La mia ricetta è questa. Dicono che sia per 12 bagel, ma a me ne son venuti fuori 6, insomma sono un disastro. Però oh, che soddisfazione mangiarli al posto del pane! Yum!

BagBall:
Ingredienti: 30g di lievito fresco, 2 cucchiai d’olio, 2 cucchiaini di sale, 50g di zucchero di canna, 500g di farina (mezza integrale, mezza 00), un goccio di latte di riso. Forno a 200°.

Sciogliete il lievito in 250ml d’acqua tiepida e mischiate con l’olio.
Mescolate sale, zucchero e farina, aggiungete lentamente la miscela di olio, lievito e acqua e impastate fino a ottenere un composto elastico. Lavoratelo per 10min e formate una palla.

Coprite l’impasto con uno strofinaccio umido e ponetelo al caldo per una mezz’ora (nelle sere d’inverno il calorifero è perfetto).
Quando è sufficientemente lievitato, lavorate l’impasto ancora per 10min e dividetelo in 12 porzioni (12, non 6 come ho fatto io). Modellate delle ciambellotte cicciotte, disponetele su un piano, copritele di nuovo con il canovaccio e lasciatele lievitare ancora per 15min.
Nel frattempo riscaldate il forno a 200°.
Fate bollire poca acqua in una casseruola e tuffate i bagels lasciandoli cuocere un minuto per parte. Il procedimento somiglia alla frittura, ma non è. Aspettate qualche minuto poi spennellateli con il latte di riso e infornate per 20min.

Se vorrete cimentarvi, sarò felice di vedere le foto dei vostri esperimenti.

Una risposta a “Bagel, una ricetta non proprio riuscita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *