La cucina, amica-nemica

Mi sento come una guerriera che si prepara alla battaglia. Poco alla volta, sto sistemando tutta la casa per accogliere al meglio il nuovo anno.
Ho iniziato dalla cucina.
Adoperando solo acqua calda, aceto bianco, limone e bicarbonato, ho pulito a fondo in ogni angolo.
Il frigo, svuotato e lavato, il lavello (e i piatti che mi aspettavano da tempo), fornelli e forno, cassetti e sportelli, pensile, cappa, dispensa, spazzatura.

Morale: ho messo da parte i detersivi che non ho usato (tutti: brillacciaio compreso), ho gettato vecchi cibi dimenticati, messo da parte contenitori, fatto spazio.

Ora: il mio frigo è organizzato secondo un giusto criterio; gli unici prodotti per tutte le pulizie sono bicarbonato, limone e aceto bianco; i sacchetti di plastica e le sporte di stoffa sono in bella vista per essere utilizzati, la dispensa è in ordine e c’è un buon odore fresco.

Nei prossimi mesi descriverò i numerosi metodi per pulire tutta la casa in modo ecologico, economico e veloce. Sì, ma non sarò pallosa!  Proporrò anche delle playlist: ecco la mia di oggi, ascoltata per affrontare la temibile cucina.

Nota: per chi storcesse il naso a sentir nominare l’aceto, poche gocce di olii essenziali sono efficacissime per eliminarne l’odore pungente, inoltre hanno proprietà batteriche e rilassanti.

Prossimo mostro da affrontare: il bagno! Mi vien da piangere.

Stay tuned.

5 risposte a “La cucina, amica-nemica”

  1. Progetto ambizioso e impegnativo… ancora non siamo “addomesticati” alle buone pratiche sostenibili e tendiamo a vedere solo l’aspetto della privazione e non quanto di buono, invece, potrebbero portarci. Buona fortuna! … delizioso lo schizzo della cucina:)

Rispondi a greenkika Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *